Kenneth Cole Nietbeursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac

B01D1V517G
Kenneth Cole Niet-beursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac
  • schoenen
  • synthetisch
  • geïmporteerd
  • synthetische zool
Kenneth Cole Niet-beursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac Kenneth Cole Niet-beursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac Kenneth Cole Niet-beursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac Kenneth Cole Niet-beursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac Kenneth Cole Niet-beursgenoteerde Stalen Herenhome Oxford Cognac

Negozi aperti,  tavoli nelle piazze  e lungo tutte le vie principali,  musica e intrattenimento  nel centro storico: ecco la Sarzana che piace.  552 anni di storia  festeggiati al meglio dal popolo sarzanese, visto che fu proprio il 21 Luglio 1465, che la loro cittadina venne elevata a rango di città con la bolla papale di Paolo II; ma non solo, sempre in questa importante data, Sarzana ricoprì un ruolo importantissimo durante i fatti del 1921, diventando uno dei luoghi  simbolo della Resistenza  antifascista.

Sostenuta da queste importanti motivazioni, la serata della notte bianca sarzanese non può che rivelarsi un  Poemacel Therid
, ma anche per i commercianti e per i gestori dei locali. Durante tutta la serata turisti e cittadini hanno potuto apprezzare  spettacoli musicali  nelle piazze principali, ma non solo.

Proprio i  piccoli  si sono dimostrati i fan più accaniti di Gabbani: vuoi per lo scimmione portando sul palco di Sanremo, vuoi per le canzoni orecchiabili, sono stati tantissimi i genitori che hanno portato i bambini al concerto. Inevitabile qualche imprevisto dovuto alla calca: la piccola Anna, 8 anni, ha perso la mamma per qualche minuto proprio sotto il palco, ma l’arrivo del cantante ha subito fatto dimenticare la paura. E alle 22 anche la mamma e il papà più reticenti non hanno potuto fare altro che unirsi all’entusiasmo dei figli: « Puella Magi Madoka Magica Kyoko Sakura Cosplay Schoenen Laarzen Op Maat Rood
, ma piace anche a noi», raccontano due mamme tenendo per mano i pargoli, già impegnati a intonare “Estate” e “Occidentali’s Karma”. Poco distante, due adolescenti rumoreggiano per l’attesa: «Sono qui da stamattina, spero proprio che non faccia due canzoni per poi andarsene».

Malumore svanito in pochi istanti quando Gabbani compare sul palco, si inchina e saluta la folla: « Che spettacolo, Genova , facciamo partire questa serata», scandisce sui primi accordi di “Magellano”. E qualche minuto dopo, con “Estate”, arriva l’augurio: «Con questa canzone vi voglio augurare delle vacanze bellissime». Ovviamente a tempo di musica.


CONCA D'ORO SERVICE S.R.L.

C.F. / P. IVA P.IVA 03256350129
PALERMO, VIA LANZA DI SCALEA 1963